Vocazione all’autosussistenza – Documento 7

Un esempio di imprenditoria d’alto livello è quello delle celeberrime Sorelle Fontana (Zoe, Micol e Giovanna) le quali nel 1943 fondarono a Roma “una casa di moda, specializzata in produzioni sartoriali di alta moda”. Partite da un piccolo comune della provincia di Parma, Traversètolo, “Le tre sorelle Fontana, con il loro atelier, furono le prime a dare un vivace impulso al Made in Italy, rendendo così famoso lo stile italiano nel mondo“ “Durante la seconda guerra mondiale, fondano una maison, inizialmente specializzata in abiti di alta moda. La loro prima cliente importante è la figlia di Guglielmo Marconi”. [fonte: Wikipedia]

Non ci è noto se le tre sorelle siano mai giunte a Gorizia. Tuttavia in qualche modo anch’esse sono presenti  in Archivio di Stato ad opera del “Bando del 1° Concorso nazionale “Sorelle Fontana” per l’Accessorio nell’Alta Moda”.

Siamo nell’agosto del 1956 e a livello nazionale fu divulgato e pubblicizzato questo concorso, “indetto dal Centro Nazionale dell’Artigianato in collaborazione con il Centro Italiano della Moda di Milano e con la Società Cucirini Cantoni Coats.”.

Sono indicate anche le varie categorie di concorso: ad es. bigiotteria, cappelli, portacipria, ombrelli, ricami e merletti da applicarsi all’alta moda e così via.

Partendo da un’origine umile, le sorelle Fontana hanno lasciato un’indelebile traccia nel mondo dello stile.

Segnatura: ASGO, ENAPI, b. 105, f. 1264