Una giornalista coraggiosa

Una donna molto coraggiosa, dalla vita piuttosto avventurosa è stata Irene Warchavsky, apolide, nubile, giornalista.

Irene, nata nel 1920 a Batum (attuale Batumi, in Georgia) da genitori di origine e cittadinanza russa, all’età di 4 mesi emigrò con la madre a Parigi, dove restò per 8 anni fino al 1928, anno in cui rimase orfana e si trasferì a Roma dall’unica zia materna Marussia. Nel 1945, alla dipendenza delle truppe anglo-americane di Roma, fu trasferita a Trieste e assegnata all’Ente radio di Trieste. Nel 1951 lasciò Trieste “sembra per” recarsi a Londra (Inghilterra) per sposarsi con un maggiore dell’esercito inglese.

Parlava 4 lingue: italiano (aveva frequentato a Roma le scuole fino alla V ginnasio), russo, inglese e francese.

Durante il periodo di occupazione tedesca fu impiegata presso l’ufficio stampe della città aperta di Roma, dove, sfidando la sorveglianza dei nazi-fascisti, si prodigò per la causa della resistenza a favore di patrioti italiani.
Dall’8/9/1943 fino alla fine della guerra avrebbe lavorato presso il CLN di Roma, servizio di stampa clandestina” e nello stesso periodo avrebbe “lavorato per il Servizio stampa del Vaticano a Roma”.
Per il lungo tempo trascorso in territorio italiano e per le circostanze emerse, è da considerarsi assimilata per gli usi e costumi, all’ambiente nazionale”.

Segnatura: ASGO, Prefettura di Gorizia – Archivio generale, b. 600, f. 1670

Fondi archivistici
Archivio De Simone (4) Archivio notarile - Notai (1563-1915) (1) Archivio storico Coronini Cronberg - Atti e documenti (1257-1950) (6) Archivio storico Coronini Cronberg - Biblioteca (1) Archivio storico del Comune di Gorizia (1830-1956) (4) Archivio storico del Comune di Lucinico (1905-1927) (1) Camera di Commercio Industria Agricoltura ed Artigianato di Gorizia (1856-1947) (1) Capitanato distrettuale di Gorizia (1860-1918) (2) Commissariato civile per il distretto politico di Gorizia (1919-1926) (1) Commissariato civile per il distretto politico di Gradisca (1917-1922) (1) Direttiva Renzi 2014 (1) E.N.A.L. (1945-1983) (1) E.N.A.P.I. (1903-1980) (3) Ginnasio-Liceo di Gorizia (1904-1926) (1) Giudizio distrettuale di Gorizia (1898-1922) (1) Giudizio distrettuale di Monfalcone (1798-1922) (2) Giudizio Distrettuale di Quisca – Cause civili (1799-1846) (1) Ispettorato provinciale del lavoro – Serie molini e panifici (1920-1965) (1) Istituto magistrale "Vincenzo Arbarello" di Tolmino (1928-1944) (1) Prefettura di Gorizia - Archivio di Gabinetto (1927-1947) (2) Prefettura di Gorizia - Archivio di Gabinetto (1945-1986) (2) Prefettura di Gorizia - Archivio generale (1927-1962) (10) Prefettura di Gorizia - Ufficio stralcio di Pola (1919-1947) (1) Pretura di Gradisca (1503-1830) (4) Procura dello Stato (1848-1922) (1) Provveditorato agli studi di Pola (1923-1951) (2) Tribunale circolare di Gorizia - Atti presidiali (1854-1924) (1) Tribunale civico provinciale di Gorizia (1793-1850) (2) Ufficio tavolare di Gorizia – Libri e strumenti tavolari (1761-1891) (1)

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più, leggi l’informativa estesa. Continuando la navigazione si acconsente all’utilizzo dei cookie​