Avvisi

PATRIMONIO CULTURALE – TUTTI INCLUSI

“ TUTTI IN ARCHIVIO!”

L’Archivio di Stato di Gorizia anche quest’anno aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio, caratterizzate dal tema “Patrimonio culturale – tutti inclusi” con una presentazione PowerPoint significativamente intitolata “Tutti in archivio!” che sarà proposta agli utenti sabato 25 settembre 2021, a partire dalle ore 10.30, nella sala conferenza dell’Istituto, in via dell’Ospitale 2, a Gorizia.

La socializzazione del patrimonio culturale è un’occasione da non perdere se si vuole progettare una società che in esso può trovare dei punti di riferimento utili alla costruzione del proprio presente e del proprio futuro. Gli Archivi di Stato in questo processo possono giocare un ruolo decisivo, come presidio di tutela e valorizzazione delle fonti documentarie di un territorio: il nuovo sito internet https://archiviodistatogorizia.cultura.gov.it/ diventa un’opportunità di fruizione che offre potenzialità fino ad oggi rimaste forse inesplorate: se è vero che tutti devono essere messi in grado di accedere al patrimonio culturale. L’Archivio di Stato di Gorizia ha elaborato un semplice ma significativo itinerario virtuale di ricerca archivistica, partendo dagli strumenti di ricerca pubblicati, attraverso la navigazione sulla rete web, per soffermarsi sull’analisi delle risorse digitalizzate ivi reperibili e concludere, idealmente, con una visita “in presenza” alla Sala di Studio dell’Istituto. In questo modo, l’Archivio di Stato di Gorizia può essere luogo di inclusione reale e virtuale di sempre più cittadini, studiosi, utenti in Italia e nel mondo.

Ne parleremo sabato: vi aspettiamo! Le misure di contingentamento degli ingressi dovute alla pandemia impongono la riserva di un numero limitato di posti a sedere (fino ad un massimo di 15 persone): gli interessati dovranno comunicare la propria adesione esclusivamente tramite email (as-go@beniculturali.it) entro e non oltre venerdì 24 settembre. Si ricorda che l’accesso ai locali – dalle 10.15 – è subordinato alla verifica della certificazione verde Covid-19 da parte del personale addetto.

CONDIVIDI QUESTO ELEMENTO:
Share on facebook
Share on twitter
Share on email