Novembre 2023 – L’ultima Cobenzl

Il 6 novembre 1823 moriva Maria Carolina (Carlina) Cobenzl e con lei veniva a cessare una famiglia che aveva segnato la storia di Gorizia e del suo territorio per quasi tutta l’Età moderna. L’Archivio di Stato di Gorizia ricorda questo anniversario pubblicando le prime due pagine della ventilazione ereditaria redatta dagli officiali del Tribunale Civico e Provinciale di Gorizia, il cui fondo è conservato nel nostro Istituto, essendo fruibile online l’intera serie delle “ventilazioni”. La soppressione del monastero di Santa Chiara, decisa dall’imperatore Giuseppe II d’Asburgo-Lorena, aveva costretto la nobildonna ad abbandonare i voti monastici nel giugno 1782 per rientrare nella dimora familiare, dove condusse un’esistenza ritirata, adattandosi a vivere nel mondo senza tuttavia venir meno alla propria vocazione religiosa. Dalla ventilazione emerge che la defunta contessa poteva contare su una rendita annua di 4.000 fiorini , più altri emolumenti o pensioni, senza considerare i beni mobili, i libri e le suppellettili che costituivano il suo corredo. Vi invitiamo a reperire il documento originale, digitalizzato e liberamente consultabile alla pagina web istituzionale

Segnatura archivistica: ASGO, Tribunale Civico e Provinciale di Gorizia (1793-1850), Ventilazioni ereditarie, Cobenzl Carolina b. 175, f. 369.

Condividi

Facebook
Twitter
Email
WhatsApp
Fondi archivistici
Archivio De Simone (4) Archivio notarile - Notai (1563-1915) (1) Archivio storico Coronini Cronberg - Atti e documenti (1257-1950) (6) Archivio storico Coronini Cronberg - Biblioteca (1) Archivio storico del Comune di Gorizia (1830-1956) (4) Archivio storico del Comune di Lucinico (1905-1927) (1) Camera di Commercio Industria Agricoltura ed Artigianato di Gorizia (1856-1947) (1) Capitanato distrettuale di Gorizia (1860-1918) (2) Commissariato civile per il distretto politico di Gorizia (1919-1926) (1) Commissariato civile per il distretto politico di Gradisca (1917-1922) (1) Direttiva Renzi 2014 (1) E.N.A.L. (1945-1983) (1) E.N.A.P.I. (1903-1980) (3) Ginnasio-Liceo di Gorizia (1904-1926) (1) Giudizio distrettuale di Gorizia (1898-1922) (1) Giudizio distrettuale di Monfalcone (1798-1922) (2) Giudizio Distrettuale di Quisca – Cause civili (1799-1846) (1) Ispettorato provinciale del lavoro – Serie molini e panifici (1920-1965) (1) Istituto magistrale "Vincenzo Arbarello" di Tolmino (1928-1944) (1) Prefettura di Gorizia - Archivio di Gabinetto (1927-1947) (2) Prefettura di Gorizia - Archivio di Gabinetto (1945-1986) (2) Prefettura di Gorizia - Archivio generale (1927-1962) (9) Prefettura di Gorizia - Ufficio stralcio di Pola (1919-1947) (1) Pretura di Gradisca (1503-1830) (3) Procura dello Stato (1848-1922) (1) Provveditorato agli studi di Pola (1923-1951) (2) Tribunale circolare di Gorizia - Atti presidiali (1854-1924) (1) Tribunale civico provinciale di Gorizia (1793-1850) (2) Ufficio tavolare di Gorizia – Libri e strumenti tavolari (1761-1891) (1)
Vedi gli altri

Articoli

Febbraio 2024 – Giorno del Ricordo 2024

Vi presentiamo una lettera datata 28 agosto 1946, inviata dal presidente dell’Amministrazione provinciale dell’Istria, con sede a Pola, alla Direzione generale dell’Amministrazione civile e, in

Giornata della memoria 2024

I provvedimenti di revoca della cittadinanza italiana sanciti con il RDL 7 settembre 1938 rappresentarono gli effetti di uno dei primi atti legislativi antiebraici adottati

Gennaio 2024 – Il valzer proibito

Il 3 gennaio 1937, nella sala del dopolavoro rionale di Vertoiba in Campisanti (l’odierna Vrtojba), si svolse un ballo sociale di grande richiamo, a cui

Restrizione presa pezzi

Si informa che, durante il periodo festivo (dal 27 dicembre 2023 al 5 gennaio 2024), per ragioni organizzative potrebbero esserci delle restrizioni nel numero dei

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più, leggi l’informativa estesa. Continuando la navigazione si acconsente all’utilizzo dei cookie​